carta da parati

Nel 2015 sembra proprio che le tendenze per la casa in tema di colori, pattern e trame, inizino a voltare le spalle al bianco e ai colori chiari che hanno dominato gli arredi più alla moda degli ultimi anni. Le nuove tendenze prediligono colori scuri e dettagli curati, e grandi cambiamenti interessano sia i rivestimenti che i loro decori.

A tornare prepotentemente in auge è la carta da parati. Gli esperti di design la considerano come la nuova vera protagonista degli appartamenti del 2015. Le carte, che rivestiranno le pareti della zona notte e della zona giorno, si richiameranno al passato dal punto di vista dei colori e delle fantasie. La scelta top è rappresentata dalle forme geometriche in stile anni ’60 e ’70 o dai motivi floreali. Per le prime, le proposte spaziano dai cerchi concentrici, ai grandi quadrati sovrapposti, ai piccoli triangoli bicolore. Molteplici le opzioni anche per le fantasie floreali, che vedono un susseguirsi di petali di grandi dimensioni e multi-color o di piante e foglie sui toni del verde, del giallo e dell’ocra. In alternativa alla carta da parati più classica, molto in voga saranno anche i più moderni wallpaper. La carta diventa adesiva, facile da applicare anche su porte e soffitti e, anziché ricoprire tutti i muri, potrà essere riservata per decorare solo angoli particolari delle stanze.

carta da parati floreale

Per essere di tendenza, la casa del 2015 dovrà ospitare mobili e complementi in materiali naturali: da preferire il legno, il vetro, la pietra, ma anche il cotone o l’eco-pelle per poltrone e divani. Anche per questi ultimi, così come per le tende e i tappeti, il must del momento in fatto di pattern e trame sono le fantasie di fiori e foglie e la riproduzione di motivi optical dai colori scuri e brillanti. Design colorati ed accattivati, dunque, da dosare però con equilibrio per non sovraccaricare l’effetto complessivo con un eccesso di tonalità e disegni differenti.

Rispetto alle tonalità dominanti, un colore spicca su tutti gli altri come re indiscusso delle nuove tendenze di interior design: il blu. Intenso, scuro e avvolgente, va bene se usato per le pareti o per i mobili e si può scegliere se estenderlo ad ogni zona della casa oppure riservarlo a pochi dettagli o ai soli complementi.

Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.