arredo greco

Nel campo dell’arredamento ci sono alcuni stili che, più di altri, sanno farsi riconoscere e richiamare al primo sguardo i paesi ai quali si ispirano. È il caso dell’arredamento greco che, con la sua semplicità di colori e materiali, si contraddistingue da ogni altro stile e crea un’atmosfera di freschezza estiva che dura tutto l’anno.

I colori predominanti nell’arredamento in stile greco sono il bianco, il blu e l’azzurro. Il bianco per le pareti e le murature esterne, mentre il blu e l’azzurro per gli infissi e i dettagli. Poco usati i colori caldi, come d’uso nello stile dei paesi che vivono nei climi più caldi e temperati, che prediligono controbilanciare con colori freddi.
In particolare, nella cultura ellenica, il bianco richiama il colore delle spiagge, mentre il blu intenso e l’azzurro simboleggiano l’oceano e il cielo. Anche i materiali che predominano in questo stile sono molto semplici: le pareti sono spesso lasciate in calce, o tinteggiate con colori miti come l’azzurro pastello o l’indaco; per i pavimenti si predilige l’uso di pietra o rivestimenti in marmo, talvolta in legno, da evitare invece il piastrellato; il legno è un elemento che si ripropone spesso tanto nella struttura quanto nei complementi d’arredo. Soffitti con travi a vista, inserti di finestre e porte, mobili e oggettistica d’arredo in legno costituiscono infatti un punto fondamentale per la completa realizzazione di questo stile.

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico delle linee della casa, sono dominanti quelle curve e gli angoli smussati. Finestre, porte e i vani per il passaggio tra le stanze presentano spesso l’uso dell’arco. Analizzando nel dettaglio le stanze possiamo aggiungere altri particolari che completino l’impostazione greca della casa.
La mobilia deve essere prevalentemente in legno, di colore bianco naturale o tinteggiato di azzurro o blu, a volte con motivi a bande.
I tessuti da preferirsi per il soggiorno e la camera da letto sono in lino e cotone, sempre in tinte pastello che richiamino i colori del mare. Nel rivestire le pareti del bagno si può optare per una tinta idrorepellente ma che non si discosti dal tema della casa, oppure per un rivestimento in ceramica.

madia edra
madia edra
Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.