soggiorno marki

Prima di progettare il soggiorno dei propri sogni è bene valutare una serie di considerazioni importanti: servono come prima cosa ordine e rigore, e idee chiare in testa.

Progettare in base alle metrature reali

Partendo dalla base, è necessario conoscere la metratura della casa, cioè i metri realmente calpestabili che abbiamo a disposizione. In questo modo si potranno fare le prime ipotesi, se costruire un ambiente unico in stile open space, a pianta libera, o innalzare dei divisori per uno spazio più contenuto e privato.
Nel primo caso si può inglobare la cucina con il living, in modo da ottenere un soggiorno multitasking: nel secondo le due stanze andranno ben separate e contestualizzate con delle pareti divisorie in cartongesso o in muratura.
Solo una volta che si saranno fatte queste valutazioni si deciderà l’arredamento che deve essere coerente con lo spazio concreto.

Le scelte da fare prima di progettare il soggiorno: stabilire gli arredi portanti

Si tratta di punti unici, la base da cui partire, come ad esempio una grande parete attrezzata che ottimizzerà ogni più piccolo centimetro e valorizzerà lo spazio a disposizione in altezza. Su queste mensole si potranno inserire la televisione e di seguito tutti gli elettrodomestici correlati come impianto stereo, laptop, casse audio, oppure una bellissima libreria con tanti volumi appesi a livelli differenti.

parete attrezzata libreria
Parete attrezzata che fa da libreria

Un altro complemento d’arredo fondamentale per il soggiorno è il divano: con una versione a isola si può costituire il perimetro stesso della stanza e creare allo stesso tempo un divisorio per il tavolo da pranzo o altro. Quindi, è una fattore di default a cui pensare prima di progettare il salotto!

Altre valutazioni da fare

È necessario conoscere l’aspetto igrometrico della stanza, la fonte della luce e la sorgente da cui entra nella stanza, il grado di umidità nell’aria e altri fattori tecnici per installare l’impianto di riscaldamento adeguato, in linea con le esigenze della casa stessa.
Ad esempio, si può scegliere un impianto di condizionamento con pompe di calore, a basso consumo energetico, oppure la formula del pavimento riscaldato. Allo stesso tempo si potrà decidere da dove far uscire l’aria con dei bocchettoni precisi, i cosiddetti air-spot collegati direttamente all’apparecchio generale.

Cosa fare in caso di ristrutturazione edilizia

Quando si decide di recuperare una stanza già prestabilita, è importante fare le opportune considerazione riguardo ad un impianto d’allarme, alla climatizzazione della casa (estiva e invernale) e ad un eventuale centro domotico smart.

Lo stile del soggiorno

Infine, prima di acquistare il mobilio è consigliato avere in testa un’impronta generale di come si vorrà arredare la stanza: i mood sono davvero tanti, dal classico, al design, fino al country, shabby chic, minimal e industrial chic.

Parete soggiorno di design Polifom dove viene valorizzato lo spazio conservando un rigore estetico elegante e moderno.
Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.