Ogni anno, Parigi, si riveste di colore. Proprio lì, nella capitale della moda, si svolge una delle più interessanti fiere del mondo, la Paris Design Week.
Una settimana all’insegna della bellezza, ma per gli arredamenti, per il design, e per il fashion di tendenza.

Come è strutturata la fiera:

La fiera è ben strutturata e organizzata. E’ ricca di stand rivolti ad arredamenti ricercati, come sgabelli di manifattura stilizzata, tavoli, poltrone, lampade, arredi da bagno.
La particolarità della fiera è che entrando nel circuito, ci si perde nelle innovazioni di ultima generazione, notando che ormai si è sempre più all’avanguardia in materia di arredamento. Il tocco fashion non fa più parte solo dell’abbigliamento, ma c’è una correlazione chiara tra vestiario e arredamento.

In cosa consiste la Paris Design Week?

La Paris Design Week, è una settimana di puro stile, non c’è il semplice o il datato. E’ una fiera che dà privilegio al fashion, al bizzarro, al gusto, e anche all’inimagginabile. La fiera è fatta per tutti coloro predisposti all’innovazione. La novità della settimana del design di quest’anno sta nel fatto che si è dato libero sfogo alla cucina. Oggi anche la cucina deve avere un tocco fashion. Per questo sono stati realizzati degli stand appositi per tutti i prodotti culinari, di varia provenienza. La particolarità però, è che tutti i piatti presentati, non sono classiche pietanze che troviamo su tutte le tavole, ma sono di grande fantasia e ricchi di quel tocco che caratterizza l’intera Paris Design Week.

Solo glamour o anche classe?

La fiera offre tante possibilità di arredo a tutti coloro che amano il glamour e il fashion, uscendo così dagli schemi classici a cui, ormai, si è abituati. Però, la creatività e le innovazioni non abbandonano mai la classe, anzi. E’ per questo che la Paris design Week si impegna ogni anno di più nell’ esaltare questo aspetto, perché anche fashion e glamour sono sinonimo di gusto, eleganza e classe.

Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.