Quando si costruisce o si ristruttura casa, oltre a tutti gli importanti lavori da svolgere, bisogna anche porre la dovuta attenzione alla progettazione dell’illuminazione dei vari ambienti. A volte è necessario affidarsi a degli esperti, per evitare di commettere errori come ad esempio quello di non avere sufficiente illuminazione in una stanza oppure incorrere nel problema opposto, in cui l’illuminazione artificiale è in eccesso e può causare affaticamento della vista, oltre ad un significativo spreco di energia.

Non bisogna dimenticare, tuttavia, che l’illuminazione, oltre al suo importantissimo ruolo funzionale, influisce sull’aspetto dell’ambiente anche da un punto di vista estetico e ormai, grazie anche all’ampia scelta di lampade disponibile sul mercato, l’illuminazione è parte integrante dell’arredamento. In particolare, l’ambiente nel quale è importante che funzionalità ed estetica dell’illuminazione e dell’arredamento coincidano è proprio in una delle stanze più amate della casa, cioè la cucina, luogo di lavoro e di aggregazione, dove tutta la famiglia si riunisce per consumare i pasti.

Qui, infatti, è necessario che i piani operativi, quali quelli su cui si preparano i pasti e su cui si cuociono i cibi, siano ben illuminati; d’altra parte, essendo una delle stanze in cui si passa più tempo quando si sta a casa, è anche importante che questa rispecchi lo stile e i gusti dei suoi occupanti.

Se, ad esempio, si desidera una cucina contemporanea si può scegliere di arredare la stessa con mobili dalle linee essenziali, dai colori tenui, e abbinarli con lampade a sospensione posizionate sull’isola o sul tavolo da pranzo. Per gli amanti del classico, invece, è più adatta una cucina in stile liberty, dalle curve sinuose e ricca di decori, con dettagli in legno di quercia, frassino o ciliegio; il tipo di lampadario che meglio si sposa con questo arredamento è il Tiffany, con i suoi colorati tasselli di vetro.

In ogni caso, qualunque sia lo stile che si intende imprimere attraverso l’arredamento, un’idea per donare carattere e stile alla propria cucina, è quella di arredarla con lampade di design.

La scelta di certo non manca: che si tratti di lampade da terra, a sospensione, a soffitto, questi veri e propri gioielli di design, realizzati con i materiali più disparati donano alla cucina uno stile unico, sia per le loro forme, sia per i giochi di luce che sono in grado di creare.

Tra le tante proposte sul mercato, segnaliamo in particolare le idee illuminazione Flos, marchio italiano di fama internazionale.
Se si desidera arredare la cucina con una
lampada di design targata Flos, si può scegliere tra tante idee e modelli diversi, creati da esperti designer, come ad esempio la lampada a soffitto Sky Garden realizzata prevalentemente in gesso, con decorazioni floreali all’interno della cupola e disponibile in diverse colorazioni, adatta per illuminare il tavolo della cucina. La stessa funzione può essere assolta dalla lampada String Light Sphere, adatta in una cucina più moderna.

lampada a soffitto Sky Garden
lampada a soffitto Sky Garden

Vero tocco di classe sono anche i modelli Captain Flint e Toio, lampade da terra ideali per creare punti luce e mettere in risalto delle zone specifiche della cucina. Insomma, nell’arredare la propria cucina, le lampade di design sono la scelta giusta per chi intende coniugare la funzionalità con lo stile e l’originalità.

Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.