scrivania per ragazzi

L’arredamento per la camera dei ragazzi mette tutti un po’ in crisi, perché i ragazzi crescono e cambiano rapidamente e l’errore è sempre dietro l’angolo. Scegliere uno stile adatto ad un bambino, ricco di colori e proiettante verso il mondo del gioco, o prediligere un genere “da adulto”, pensando al fatto che i nostri ragazzi nel giro di qualche anno diventeranno dei piccoli uomini? Se ci si perde in un dubbio amletico pensando allo stile dell’arredo, cosa accade quando si pensa alla funzionalità di alcuni elementi tipici di una camera per ragazzi quale, ad esempio, la scrivania? Questa dovrà seguire i nostri ragazzi nel delicato percorso di gioco e di crescita e dovrà adattarsi alle loro esigenze sempre in divenire.

Per un ometto di 5 anni, la scrivania è lo spazio in cui si cimenta con i primi compiti a casa ed, allo stesso tempo, gioca. Deve essere uno spazio che stimola la sua fantasia e la sua creatività. In linea di massima, i colori intensi sono in grado di stimolarne la fantasia, ma senza esagerare! Si prediliga il colore verde, vivace ma allo stesso tempo rilassante. Per i bambini che si affacciano per la prima volta al mondo della scuola, l’offerta che il mercato dell’arredamento propone è molto vasta. Alcuni produttori di scrivanie propongono degli angoli studio con scrivanie e sedie del tutto simili a quelle dei grandi, però in miniatura.

Per studenti un po’ più grandicelli, magari adolescenti intorno ai 15 anni, una scrivania appositamente pensata per bambini può stare un po’ stretta. Lo studente quindicenne ha bisogno dello spazio per i suoi strumenti tecnologici e dello spazio per i propri compiti e per i propri pensieri. Gli studi cominciano a diventare più impegnativi e la scrivania deve essere in grado di assecondare le sue necessità. Tra libri, quaderni ed ingombranti dizionari, lo studente quindicenne ha bisogno di una scrivania che renda agevole lo studio, senza opprimere la sua riservatezza e, soprattutto, la sua personalità.

Bisogna guardare con attenzione ai bisogni dei nostri ragazzi. E se loro cambiano, perché non cambiare anche la loro scrivania?

scrivania per ragazzi
scrivania per ragazzi
Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.