soggiorno senza tempo

Quando si arreda una casa, è giusto seguire il proprio stile e il proprio gusto ma è consigliato anche rispettare una linea generale per ottenere ambienti ordinati, con un certo equilibrio compositivo.
Ecco 5 consigli per un arredo senza tempo, versatili a qualunque mood ed ispirazioni. Un vademecum da tenere sempre presente quando ci si appresta a decorare la propria casa.

1) Non concentrarsi su uno solo stile

Sono tanti gli stili nell’interior design (scandinavo e nordico, shabby chic, industrial chic, romantico, contemporaneo moderno, provenzale, ecc…): per arredare la casa c’è davvero l’imbarazzo della scelta ma è meglio non prediligere un solo mood per non cadere nella monotonia. La scelta migliore è creare dei contrasti interessanti per dare ritmo e vivacità alla stanza.

2) Le 3 qualità che ogni stanza dovrebbe avere

Una stanza dovrebbe distinguersi per:

  • personalità: un tocco unico come un vecchio cimelio di famiglia o un pezzo d’antiquariato
  • funzionalità: come dice il motto della corrente del minimalismo, less is more, tutto deve avere un ruolo e una funzione
  • illuminazione: oltre alla luce naturale, in una stanza bisogna saper organizzare una giusta fonte di illuminazione artificiale per fruirla al meglio

3) Arredare la casa in maniera graduale, mentre si vive

Non è necessario completare tutto l’arredamento in una volta sola, ma vivere letteralmente gli spazi e decidere in itinere dove collocare i componenti d’arredo. Un design work in progress che arricchisce la casa in modo very smart.

4) Il focus spaziale

Per arredare al meglio qualsiasi tipologia di ambiente è bene partire dal punto focale e spingersi nelle sue diramazioni spaziali. Riempire senza senso non è efficace ai fini della composizione finale.

soggiorno legno scuro

5) Consigli per un arredo senza tempo: non snaturare lo stile originario della stanza

Un ultimo suggerimento è di non snaturare l’assetto di una casa ma di cercare di valorizzarne quello originario. Ad esempio, se si ha la fortuna di possedere delle travi in legno, non dipingerle con l’intonaco ma lasciarle al proprio materiale in essenza per un tocco di carattere. Stessa cosa per una parete in muri a vista o una cucina in ceramica, un pozzo interno nel giardino, un bellissimo soffitto a volta in salotto.

Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.