Libreria Elisabeth disegnata da Cesare Arosio e Beatrice Fanchini di ABC architetti

Questa libreria modulare di Pacini & Cappellini è un esempio di come i mobili giochino un ruolo cruciale nel ridisegnare o addirittura inventare gli spazi, nel dare vita a nuove soluzioni abitative dotando gli ambienti di nuova dinamicità. È per questo che la libreria Elisabeth è ideale sia come elemento divisorio che come classica libreria da parete. L’alternanza di mensole e vani chiusi conferisce alla struttura movimento e vivacità, rendendola adatta a molteplici utilizzi.

Struttura placcata in noce canaletto o in fibra di legno. Ripiani, divisori e pannelli posteriori portanti placcati noce canaletto o in fibra di legno. Disponibile nella versione a parete o divisoria con possibilità di montaggio ad angolo e/o fissaggio a soffitto. Non autoportante. Finiture disponibili: WG wengé, TB tabacco, NK noce canaletto, Laccato opaco poro chiuso.

Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.