Come scegliere la libreria a tutta parete?

Una libreria a tutta parete è il sogno, neanche troppo segreto per la verità, di chi ama riempirsi le narici dell’odore della carta stampata e trascorrere il suo tempo libero a leggere. Che sia fissa o componibile, modulare o autoportante, con vani a giorno o contenitori chiusi, l’essenziale è che la composizione per la quale si deciderà di optare sia grande abbastanza da poter accogliere tutti, o quasi, i libri sparsi nelle varie stanze della casa. Ecco perché scegliere una libreria a tutta parete per la propria dimora non è esattamente una passeggiata: anziché lasciarsi stregare dal design di quella o dalle finiture di quell’altra, è meglio essere razionali e studiare a tavolino quali caratteristiche debba necessariamente possedere affinché possa integrarsi alla perfezione nell’ambiente nel quale intendiamo collocarla.

Una libreria a tutta parete componibile che soddisfa tutte le esigenze

La libreria a tutta parete componibile è certamente la soluzione più intelligente per chi è in cerca di una composizione personalizzabile. I moduli possono essere scelti e combinati sulla scorta della propria fantasia e delle aspettative maturate in relazione al risultato finale, in maniera tale che la libreria possa soddisfare in toto tutte le esigenze della famiglia. Si può dare così vita, tra mensole e cubi, ante a ribalta e vani a giorno, ad una composizione unica e versatile che diventi un tutt’uno con gli altri mobili che arredano la stanza.

Libreria a tutta parete da soggiorno Camel
Libreria a tutta parete Camel

Una libreria a tutta parete autoportante che si smonta facilmente

Sebbene le soluzioni componibili e modulari siano oggi gettonatissime, anche le librerie a tutta parete autoportanti hanno un loro perché. Il fatto che siano facilmente montabili e smontabili fa sì che possano essere spostate di qua e di là in men che non si dica, ragion per cui sono l’ideale per chi vive in affitto e potrebbe essere costretto, un giorno, a cambiare casa. Che siano provviste di schienale o meno, le librerie autoportanti hanno sempre e comunque un design molto interessante. In più sono capientissime, forse anche più di quelle modulari, il che non guasta mai.

Libreria a tutta parete moderna o classica?

Per quanto riguarda i materiali della libreria a tutta parete, la scelta dipende in realtà da quello che vogliamo sia lo stile del living o della stanza in cui andremo a posizionarla. La classica libreria in legno è un evergreen, una soluzione che non passa mai di moda e che contribuisce a rendere speciale l’atmosfera che si respira in quell’ambiente.

Non sono da disdegnarsi, tuttavia, soprattutto nel caso si prediliga lo stile industriale, le librerie a tutta parete in metallo, semplici da pulire ed eventualmente abbinabili a qualunque colore e finitura.

Vale lo stesso discorso per lo stile: scegliete una libreria dalle linee irregolari se amate il moderno, optate per il classico se invece siete amanti della tradizione.

Gigantesca libreria in legno Booki
Andrea Carli

Ho fatto del mio hobby un lavoro. L’interesse per la tecnologia e per l’innovazione mi hanno portato a creare un web retail dell’arredamento. La mia esperienza lavorativa inizia con mio papà nel mondo dei tranciati, così ho avuto la possibilità di imparare e conoscere come viene realizzato un mobile e qual è il suo valore.